pagina indipendente di cultura esoterica

Francovich Carlo - Storia della Massoneria in Italia

Download

Francovich Carlo - Storia della Massoneria in Italia « Libera Muratoria ed Esoterismo Massonico « Downloads

AttributeValue
VersionePDF
Data di creazioneMay 2012
Scaricato11830 volte
CategorieLibera Muratoria ed Esoterismo Massonico
Tagstoria della libera muratoria

Descrizione

Nota del curatore:

Abbiamo ritenuto opportuno elaborare la presente versione elettronica (2012) dell’opera di Carlo Francovich, tenuto conto della sua importanza e del tempo – quasi un quarantennio! – trascorso dalla pubblicazione a stampa (La Nuova Italia, Firenze, 1974), nonché dell’improbabilità che l’editore intenda procedere ad un’ulteriore ristampa, dopo quella anastatica del 1989.
Infatti, le ricerche sull’argomento pubblicate nel frattempo, in Italia e all’estero, hanno reso superati e meritevoli di una profonda revisione molti dati e punti di vista espressi o recepiti dall’Autore, la cui opera nondimeno rimane tuttora, nel suo complesso, un punto di riferimento imprescindibile per chiunque intenda affrontare seriamente lo studio della libera muratoria in Italia nel XVIII secolo.
Ci siamo limitati a correggere alcuni refusi tipografici e qualche rarissima svista bibliografica, nella convinzione che vi avrebbe provveduto lo stesso Francovich, qualora avesse avuto la possibilità di attendere ad una seconda edizione, astenendoci da qualunque altro intervento aggiuntivo o modificativo del testo originale, la cui integrità è stata per il resto scrupolosamente rispettata.
Sola omissione, il nutritissimo index nominum (pp. 492-517 dell’edizione a stampa): troppo impegnativo ed oneroso ricomporre, voce per voce, la nuova numerazione corrispondente alle pagine della versione elettronica. Siamo certi che il benevolo lettore vorrà scusare la lacuna.

Sito no profit a carattere divulgativo senza carattere di periodicità
“Fondare biblioteche è un po’ come costruire ancora granai pubblici: ammassare riserve contro l’inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.” (Marguerite Yourcenar)